Cronaca Evidenza

Aggredita e spinta dalle scale della stazione: è grave

Una donna di 62 anni versa in gravi condizioni all’ospedale dopo il violento pestaggio nel corso di una rapina svoltasi nel tardo pomeriggio presso la Stazione Centrale di Prato. L’episodio è avvenuto martedì sera poco prima delle 20 di fronte a decine di passanti e passeggeri.

La vittima, resistente a Montemurlo, si accingeva a salire le scale che portano ai binari per prendere il treno in direzione Firenze per andare a trovare degli amici. È proprio sulla breve scalinata che un uomo, che indossava un cappello, occhiali da sole e la mascherina, l’ha aggredita prendendola a pugni in faccia nel tentativo di rubarle la borsa.

 La donna ha cercato di opporre resistenza ed ha gridato chiedendo aiuto. L’aggressore l’ha spinta quindi giù dalle scale, facendola cadere e battere violentemente la testa. Prima di perdere conoscenza, è riuscita a dare il numero di telefono del compagno ad un agente fuori servizio che l’ha immediatamente soccorsa. Nonostante le telecamere abbiano ripreso tutta l’aggressione, non sarà facile individuare il colpevole dato che il suo volto è rimasto coperto.

La donna si trova adesso ricoverata presso l’ospedale Santo Stefano di Prato dove le sono stati riscontrati una emorragia celebrale, un occhio nero e uno zigomo spaccato. Le sue condizioni sono gravi ed i medici stanno valutando il trasferimento presso l’Ospedale Careggi di Firenze per un intervento chirurgico alla testa.

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento