Turismo

Castellina in Chianti, eccellenze gastronomiche e meraviglie archeologiche

L’abitato di Castellina in Chianti, è stato costruito su un crinale che domina la Valdelsa e tutto il territorio circostante, in una delle zone più belle della Toscana, famosa in tutto il mondo per le sue dolci colline impreziosite da vigneti e oliveti che danno pregiati vini e raffinati olii  che non hanno bisogno di presentazioni.

A Castellina in Chianti la scelta è ampia, sopratutto nelle enoteche e nelle numerose aziende vitivinicole e olearie del territorio che offrono anche la possibilità di conoscere da vicino le loro realtà e la produzione con visite guidate.

All’eccellenze enogastronomiche ed alla buona tavola di Castellina in Chianti si unisce un patrimonio storico che affonda le sue radici nella storia etrusca e arriva fino ai giorni nostri dando valore aggiunto a un territorio che merita una visita e una sosta a tutto gusto toscano.

Il territorio circostante al centro chiantigiano è stato motivo di secolari battaglie tra le Repubbliche di Siena e Firenze, rese ancor più epiche da aneddoti e leggende come quella del Gallo Nero, oggi simbolo del Consorzio Vino Chianti Classico.

Il logo celebre in tutto il mondo risale almeno alla metà del XIII secolo, quando campeggiava sui vessilli della Lega del Chianti, istituzione di natura militare e amministrativa suddivisa nei terzieri di Castellina, Gaiole e Radda in Chianti che rispondeva al potere della Repubblica fiorentina.

Da visitare la Rocca medievale che risale al Trecento e fu costruita come baluardo della repubblica fiorentina nella contesa secolare con quella senese; Via delle Volte, il camminamento medievale un tunnel sotto le antiche mura di Castellina in Chianti che ospita negozi, botteghe artigiane e ristoranti; Il Museo archeologico del Chianti Senese dove sono esposti reperti e ritrovamenti archeologici provenienti dai comuni di Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti e Radda in Chianti; il Tumulo di Montecalvario alle porte di Castellina in Chianti; Fonterutoli ove si possono visitare liberamente i resti della necropoli etrusca. 🅱️

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento