Cultura e Arte Evidenza

Centro Pecci, revocato l’incarico a Cristiana Perrella

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana riunitosi oggi ha deciso di revocare l’incarico di Direttore Generale della Fondazione a Cristiana Perrella, in linea con quanto previsto dal contratto siglato da entrambe le parti il 16 febbraio 2021. Il Consiglio ringrazia la Dott.ssa Perrella per il suo impegno e il lavoro svolto in questi anni alla direzione del Centro Pecci e le fa i migliori auguri per la sua futura attività professionale.

Con questo conciso comunicato, il Centro per le Arti Contemporanee Luigi Pecci di Prato ha comunicto la decisione di revocare l’incarico a Cristiana Perrella, alla direzione del Centro dal 2018. Si interrompe così la direzione di Perrella al Pecci, con tre anni di anticipo: il mandato infatti avrebbe dovuto avere come scadenza naturale il 2024, ma evidentemente i dissapori tra presidenza e direzione sono risultati non sanabili e hanno portato a un esito decisamente clamoroso.

«È vero, la chiusura del mio rapporto con il museo, peraltro per modi e termini, in grave ed evidente violazione del contratto, è senz’altro frutto di una differenza di visione fra me e il CdA sulla programmazione e la funzione del museo – spiega Perrella -. Ma la maniera inaspettata con cui le cose sono precipitate e i toni usati per comunicare quanto deciso arrecano senza dubbio un danno grave e immotivato a me e al museo. Io posso difendermi, il museo no. Ed è davvero triste che, dopo aver lavorato duramente e con grande entusiasmo insieme al mio team per riposizionarlo sulla scena artistica italiana e internazionale e aprirlo alla città, recuperandone spazi e funzioni, ora il Pecci debba conoscere nuovamente un momento di discontinuità e crisi. È incredibile come questo museo non trovi pace».

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento