Cinema

Che la Forza sia sempre con noi

Oggi è il giorno in cui la Forza richiama a se i suoi Cavalieri di entrambi i lati. Il 25 maggio è una data fatidica per i cultori della Saga più famosa della storia del cinema. E’ l’anniversario di quel giorno del 1977 in cui uscì nelle sale il film con cui George Lucas ci trasportò per la prima volta in una galassia molto lontana, vincendo la sua scommessa che avrebbe rivoluzionato le tecniche cinematografiche e riprogrammato il nostro immaginario.

Per la verità, l’universo dei fan di Star Wars si divide in due, come quello conteso tra Jedi e Sith, tra Lato Chiaro e Lato Oscuro. Ci sono coloro che festeggiano il giorno 4, a seguito dell’affermarsi di un calembour che gioca sull’assonanza tra Fourth e Force. May the Force be with you, che la Forza sia con te. Non chiedete agli aficionados di Lucas & C. il perché di questo gioco di parole diventato – come si dice oggi – virale. In fondo, l’unico perché è il pretesto per riavvicinare, radunare tutti i figli e figliastri disseminati per il mondo dal più sognatore dei registi della fabbrica dei sogni.

George Lucas

Poi ci sono gli ortodossi: quelli che entrarono al cinema la sera del 25 maggio 1977 e ne uscirono folgorati per sempre, sulla via della Forza. E da allora celebrano commossi e nostalgici l’anniversario. Sono passati da allora più di quarant’anni. Quel film intitolato Guerre Stellari ebbe un tale successo che Lucas gli cambiò subito nome, restituendogli quello provvisorio di Episodio 4 con cui l’aveva in un primo tempo battezzato, quando aveva buttato giù la scaletta se non addirittura i copioni per completare una trilogia, metterne in cantiere una seconda e, alla Forza piacendo, addirittura una terza.

Generazioni di Jedi hanno portato all’ascesa di Skywalker, l’episodio che chiude (per ora) la Saga. Generazioni di ragazzi ed ex ragazzi hanno visto alla fine i loro sogni completamente tradotti in realtà, la storia concludersi come l’avevano più o meno immaginata (o no?), e adesso aspettano le nuove mirabilie promesse dalla Disney, che nel frattempo ha comprato da Lucas i diritti della favola più incredibile tra quante il cinema ne abbia mai raccontate. Generazioni di fabbricanti di sogni, da Walt Disney a George Lucas, garantiscono che non è finita qui, e che in occasione dei prossimi compleanni avremo qualcos’altro da aggiungere alla sempre più nostalgica rievocazione, e da festeggiare tra i nuovi nati della franchise.

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento