Salute

Consiglio per le vacanze: salvate la pelle!

Ci sono ancora dei fortunati che possono permettersi di approfittare del periodo natalizio per godersi una vacanza in posti esotici dall’altra parte del mondo. Posti bellissimi, hotel con tutte le stelle del firmamento, paesaggi idilliaci, cibi afrodisiaci, mare (almeno apparentemente) incontaminato e tanto, tanto, sole.

Ed è proprio il tanto sole che dovrebbe far scattare a tutti gli aspiranti vacanzieri un campanello d’allarme. Per fortuna sta un po’ scemando la sottocultura che imponeva l’abbronzatura selvaggia come status simbol,  ma ancora oggi  sono in molti quelli che pensano sia salutare ed esteticamente appagante, tornare dalle ferie con la pelle simile a quella di Toro Seduto.

Bene, a tutti questi benpensanti il consiglio è:  non vi esponete al sole! Prima di partire, oltre a biglietti aerei, abiti firmati e gioielli vari, ricordatevi di sentire il vostro dermatologo, fosse anche solo per telefono. Sicuramente vi dirà che sotto il sole dei tropici, con la vostra pelle ormai bianca e preparata all’inverno, con l’ozono rarefatto e i raggi  ultravioletti esasperati, le creme protettive servono a ben poco e che i rischi per la vostra pelle e sottostante derma, sono altissimi, specialmente per bambini e adolescenti.

Probabilmente vi consiglierà orari di esposizione che non vi piaceranno e un abbigliamento leggero ma protettivo. Medici o dermatologi sanno benissimo i rischi che si corrono e i danni permanenti sempre in agguato. A parte il fatto che, specialmente oltre la soglia dei quaranta, le pelli super abbronzate assumono quel color marrone un po’ lucido che esteticamente non è il massimo.

Conviene davvero rischiare la pelle, nel vero senso del termine, per un po’ di colore che sparirà subito dopo Befana? Regalatevi una bella vacanza ma non fatevi del male! Buon viaggio! 🅱️

 

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento