Cultura e Arte

Continua la lotta delle carte bollate per i dipinti della Galleria Alberti

Non si placa la lotta a colpi di carte bollate per i capolavori della Galleria Alberti: la Liquidazione Coatta Amministrativa della Banca Popolare di Vicenza ha notificato al Comune di Prato l’atto di appello contro la sentenza del Tar Toscana, che come è noto ha dichiarato la sussistenza del vincolo tra il Palazzo degli Alberti e l’omonima Galleria, in pratica stabilendo che i dipinti debbano rimanere a Prato. Il tentativo è quello di riportare a Vicenza i capolavori di  Bellini, Lippi e Caravaggio, passati nella proprietà della liquidazione coatta, e di venderli al miglior offerente.

Dopo la notifica dell’appello, l’ex Banca popolare di VIcenza dovrebbe iscrivere la causa a ruolo davanti al Consiglio di Stato, che avrà l’ultima parola sulla questione. Il Comune si auspica che anche in questo caso gli Amici dei Musei, instancabili e fondamentali partner di questa lunga battaglia, vorranno costituirsi in giudizio a sostegno delle ragioni del Comune di Prato ed a sostegno delle ragioni della Soprintendenza ai beni artistici, che da sempre  ha sostenuto la città in questa vicenda.

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento