Cronaca Evidenza

Don Spagnesi: la Diocesi avrebbe potuto fare qualcosa?

Anche i parrocchiani sporgono denuncia per sapere che fine hanno fatto le offerte elargite nel corso degli anni. Il riferimento è al caso di don Francesco Spagnesi, il parroco 40enne della Castellina arrestato per spaccio di droga. Il sacerdote avrebbe preso le offerte dei fedeli per comprare lo stupefacente, con cui si intratteneva in festini a luci rosse con altre persone.

Nerbini Giovanni, vescovo di Prato

E la Diocesi di Prato? Nei giorni scorsi è stato diramato un comunicato in cui si parla di fattiva collaborazione con le forze dell’ordine. Ma spuntano degli interrogativi perché, secondo gli investigatori, la Diocesi avrebbe dovuto far qualcosa in merito alla sparizione delle offerte dei parrocchiani. A fine agosto il vescovo Nerbini è stato ascoltato come persona informata sui fatti, ma il gip vuole vederci chiaro su quanto successo precedentemente e sulle spese pazze di don Francesco Spagnesi.

Il vescovo Nerbini inoltre ha scritto una lettera indirizzata a tutti i fedeli e ai sacerdoti, chiedendo di darne lettura durante le celebrazioni che si terranno domenica nelle chiese pratesi. Domenica 19 settembre monsignor Nerbini presiederà la messa festiva delle ore 11:15 nella chiesa dell’Annunciazione alla Castellina.

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento