Cronaca

È scattato il divieto di abbruciamenti su tutta la regione

di Andrea

Dal 1° luglio è iniziato il periodo durante il quale sono vietati su tutto il territorio regionale gli abbruciamenti di residui vegetali. Salvo proroghe, il divieto è valido fino al prossimo 31 agosto. Durante questi due mesi è vietata anche qualsiasi accensione di fuochi, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all’interno delle aree attrezzate.

Anche in questi casi vanno, comunque, osservate le prescrizioni del regolamento forestale. Il mancato rispetto delle norme di prevenzione comporta l’applicazione di pesanti sanzioni previste dalle disposizioni in materia.

La Regione Toscana, in collaborazione con il Consorzio LaMMA ha predisposto un sistema di previsione del rischio incendi boschivi sul territorio toscano che utilizza l’indice canadese FWI (Fire Weather Index) per determinare giornalmente il livello di rischio di sviluppo e propagazione di incendio sul territorio regionale ed emettere il relativo bollettino.

Durante il periodo a rischio incendi il bollettino è pubblicato sulla homepage di Regione Toscana. Alle quattro classi di rischio sono associati altrettanti colori che, per ogni singolo comune della Toscana, consentono di visualizzare immediatamente il livello di pericolo di innesco e propagazione degli incendi boschivi. Oltre al monitoraggio del rischio, il bollettino ospita una sezione che evidenzia i comportamenti corretti che ciascuno di noi deve tenere, sia per evitare l’innesco di un incendio forestale, sia nel caso di avvistamento di un principio di incendio.

[print-me]

Autore

Andrea

Lascia un commento