Auto e Motori

Ecco le cinque auto d’epoca più costose al mondo

1ª. Ferrari 250 GTO Berlinetta – Con ben 32.5 milioni di euro la Ferrari 250 GTO è l’auto d’epoca più costosa, record che si è guadagnata nel 2014 quando è stata venduta per esattamente questa cifra. È stata progettata come auto da corsa all’inizio degli anni ’60 dalla Carrozzeria Scaglietti ed è una delle 39 GTO di casa Ferrari che sono state prodotte fino ad ora. GTO è l’acronimo di Gran Turismo Omologata, mentre il 250 indica la cilindrata di ciascun cilindro del motore, un V12 3000 cc. La Ferrari 250 GTO ha partecipato a diverse gare riservate alle auto d’epoca, alle cronoscalate e ad alcuni tour. Sorprendentemente non ha subito molti restauri, piuttosto è stata mantenuta in ottime condizioni.

2ª. Mercedes-Benz W196 – Medaglia d’argento alla Mercedes-Benz W196, venduta nel 2013 per 25 milioni di euro. L’auto da corsa di casa Mercedes è stata protagonista della Formula1 nel 1954 e nel 1955, guidata dai celebri piloti Juan Manuel Fangio e Stirling Moss. Quando è stata introdotta nel Gran Premio in Francia aveva un motore da 8 cilindri con una potenza di 257 Cv, ma successivamente è riuscita a raggiungere i 340 Cv. Quello venduto nel 2013 è l’unico esemplare del modello di proprietà di un privato, tutti gli altri sono in mano a Mercedes.

3ª) Aston Martin DBR1 – Al terzo posto, con 19 milioni di euro, abbiamo la Aston Martin, il primo dei cinque modelli di DBR1 realizzato. Quest’auto guadagna altre due medaglie: è la Aston Martin venduta a più caro prezzo ed è l’auto britannica più costosa sul mercato delle auto d’epoca. È stata realizzata per partecipare al campionato del mondo Sportprototipi e alle altre gare di questa categoria non in calendario. La sua vittoria più famosa è stata alla 24 Ore di Le Mans del 1959.

4ª. Jaguar D del 1935 – Medaglia di legno alla Jaguar modello D, venduta per 18.4 milioni di euro. Si tratta di un’auto da competizione prodotta fra il 1954 e il 1957 dalla casa britannica Jaguar, antenata della famosa Jaguar modello E. Nasce dall’esigenza di sostituire il C-type nelle gare di Endurance, in particolar modo sul circuito francese, e dalle quattro gare alle quali partecipa ottiene tre vittorie. Il motore è un 6 cilindri da 3.442 cc con una potenza di 285 Cv.

5ª. 1931 Duessenberg mod. J.Murphy – All’ultimo posto, veduta per soli 7 milioni di euro nel 2011, la Duesenberg model J Murphy. Si tratta dell’unica Duesenberg modello coupé progettata dalla casa americana Murphy. Le model J sono auto di lusso, prodotte a Indianapolis fra il 1932 e il 1937; sono provviste di un motore 8 cilindri da 6.900 cc con una potenza che varia dai 198 ai 300 kW. A rendere così dispendiosa la versione coupé è proprio il fatto che si tratta di un modello unico nella gamma.

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento