Ombre Rosse

Il giorno dei leccaculo

Ieri pomeriggio si è insediato il nuovo Consiglio Comunale, scaturito dalle elzioni del 9 giugno scorso, con la solita spartizione dei pani e dei pesci (questo a me, questo a te, questo al popolo …). Al contempo si sono scatenati anche i soliti ruffiani di regime impegnati nello spasmodico tentativo di ingraziarsi i potenti (?) di turno, dai semplici attivisti di partito a certi media che in materia sono ormai diventati dei veri e propri maestri. Come dice D’Agostino? Il settimo giorno dio creò i leccaculi… un piacere irrinunciabile dei potenti. E così abbiamo visto solerti giornalisti dedicare molto spazio ai nuovi vincitori, relegando i poveri oppositori alle briciole. Tanto non contano niente: è la par condicio!

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento