Eventi

La Toscana in Bocca al Castello dell’Imperatore

di Andrea

Un nuovo appuntamento con le eccellenze della ristorazione regionale, dopo il successo dell’edizione zero del giugno scorso: La Toscana in Bocca torna a Prato – al Castello dell’Imperatore – il 7 e 8 giugno 2024. L’ospite speciale, accanto a 15 tra i migliori ristoratori, pasticceri ed esperti enologi pratesi e pistoiesi, sarà lo chef Cristiano Tomei.

Promosso da Confcommercio e Fipe Pistoia e Prato nell’ambito di Eat Prato, con il contributo della Camera di Commercio di Pistoia e Prato, l’appuntamento si inserisce nel circuito di Vetrina Toscana, il progetto sul turismo enogastronomico della Regione volto a valorizzare la ristorazione di qualità.

La Toscana in Bocca è un format consolidato, che da Pistoia – dove si è recentemente svolta la settima edizione, con una grande partecipazione di pubblico – si muove fino a Prato, riunendo ogni volta alcuni tra i maggiori protagonisti del settore e mettendo il territorio sotto i riflettori per una delle sue migliori peculiarità.

L’obiettivo di fondo è sempre quello di valorizzare le migliori espressioni culinarie collocate nell’orizzonte enogastronomico toscano. Anche perché l’edizione del giugno 2023, che ha visto la partecipazione di oltre 2mila visitatori – ed una raccolta solidale di quasi 12mila euro per la causa benefica della Fondazione ANT – ha consentito di lanciare un’iniziativa che, adesso, punta a consolidarsi.

La traiettoria è quella della promozione del segmento della ristorazione, inteso come elemento in grado di raccontare l’identità di un territorio e, dunque, di generare attrattività all’esterno. La Toscana in Bocca lo farà mediante 15 tra i migliori ristoratori provenienti dalle province di Prato e Pistoia, allestendo un percorso di degustazioni completo, caratterizzato da una speciale attenzione per le materie prime che compongono i piatti della tradizione pratese.

L’appuntamento verrà inoltre arricchito da un intrattenimento musicale e dalla presenza di un talk con l’ospite speciale, lo chef Cristiano Tomei. Quest’ultimo si confronterà sul palco sulle nuove sfide della ristorazione con il conduttore della manifestazione la sera del 7 giugno. Il fornitore ufficiale della manifestazione sarà Zona, mentre i Main Sponsor sono Estra e Banca Alta Toscana.

La Toscana in Bocca si prospetta quindi come un nuovo viaggio attraverso i sapori toscani, in un equilibrio costante tra tradizione e innovazione. Che l’enogastronomia rappresenti una delle leve principali per accrescere l’appeal del territorio, del resto, è confermato anche dal Piano Strategico di Competitività redatto da Confcommercio con il supporto del Think Tank Strategique, basato ad Harvard.

«Dopo un’edizione pilota davvero soddisfacente – è il commento del direttore di Confcommercio, Tiziano Tempestini – c’erano davvero tutte le condizioni per proseguire e per consolidare questo appuntamento. Lo facciamo con la convinzione profonda che quella dell’enogastronomia sia una linea strategica prioritaria per accrescere la nostra reputazione all’esterno. Rinnoviamo dunque un’ambizione che, valorizzando le nostre eccellenze del settore, genera appeal ed alimenta il contesto socioeconomico territoriale».

Gli orari di entrambe le serate della manifestazione – che è ad ingresso libero – andranno dalle 19 alle 24. Per tutte le informazioni di dettaglio è possibile consultare i social della manifestazione e il sito latoscanainbocca.it.

I locali che presenteranno le loro specialità alla Toscana in Bocca 2024 sono: A casa Gori, Alterego, La Bussola da Gino, La Fenice, Opera Art Restaurant, Primo Bistrot, Quercia di Castelletti, Radici Bistrot, Il Capriolo, Toscana Fair, Il Taba, Pasticceria Mannori, Nuovo mondo, le Barrique Prato, Strada dei vini di Carmignano e dei sapori tipici pratesi.

Nella foto: Castello dell’Imperatore

[print-me]

Autore

Andrea

Lascia un commento