Cronaca

Montemurlo ricorda la strage aerea di Javello

di Andrea

MONTEMURLO (Prato) – Il Comune di Montemurlo ricorda la strage aerea di Javello, avvenuta l’8 gennaio 1992. Un evento tragico, ancora impresso nella memoria della comunità, che costò la vita al maggiore Carlo Stoppani, al tenente Paolo Dutto e al maresciallo Cesare Nieri.

I tre aviatori, appartenenti alle 46ª brigata aerea di Pisa, quel giorno stavano sorvolando la zona a bordo del Lyra 35, velivolo G-222, quando, probabilmente a causa delle avverse condizioni meteo, si schiantarono con il loro velivolo sul monte Javello, che domina Montemurlo.

Per non dimenticare le vittime di questa tragedia, avvenuta oramai 32 anni fa, il Comune, in collaborazione con l’associazione Arma Aeronautica di Prato e Montemurlo, organizza per sabato 13 gennaio una cerimonia di commemorazione, alla quale prenderà parte il Secondo gruppo volo della 46ª Brigata aerea di Pisa.

Alle ore 10 alla chiesa di Fornacelle don Jarek celebrerà una messa di suffragio per i tre aviatori, morti nell’incidente, alla quale seguirà la benedizione della corona d’alloro che alle ore 11 sarà portata e deposta al monumento al vicino parco della Pace in via Grazia Deledda.

[print-me]

Autore

Andrea

Lascia un commento