Ombre Rosse

Nobel per il ridicolo

Dovevamo capire subito che aria tirava dieci anni fa, quando la prestigiosa Accademia Reale delle Scienze di Stoccolma si rese ridicola conferendo il Premio Nobel per la Pace a Barack Obama (allora da poco insediatosi alla Casa Bianca per il suo primo mandato, senza avere dunque avuto il tempo materiale di palesarsi per la nullità che si sarebbe dimostrato). Il radicalismo chic e la fabbrica dell’aria fritta mascherata da progressismo avanzavano. Sembrava proprio che nel decennale di Obama l’Accademia volesse ripetersi con un’altra nomination altrettanto ridicola, quella di Greta Thunberg. Quest’anno non se la sono sentita, magari il prossimo sì.

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento