Auto e Motori

Patente di guida, attenzione alle nuove scadenze

Con la proroga dello stato di emergenza per il Covid-19 arriva anche l’estenzione della validità delle patenti di guida: il già previsto prolungamento per tutti i documenti in scadenza entro il 31 luglio si amplia fino a comprendere quelli che invece scadono nel periodo compreso tra 31 luglio e 31 dicembre 2021. Per il momento, quindi, la validità di suddette patenti è procrastinata fino al 31 marzo del prossimo anno.

In una specifica circolare emanata dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, pubblicata sul portale della Motorizzazione Civile, sono spiegate più nel dettaglio tutte le novità previste.

Titoli di guida scaduti – Come indicato specificamente nel documento le patenti italiane con scadenza tra 31 gennaio 2020 e 29 dicembre 2020 sono valide fino al 29 ottobre 2021, ovvero 90 giorni dopo la dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza sanitaria, attualmente fissata al 31 luglio 2021. Le patenti con scadenza tra 30 dicembre 2020 e 30 giugno 2021 sono valide fino a 10 mesi dopo la scadenza normale. Per tutti quei titoli di guida che, invece, scadono tra 1 e 31 luglio 2021, la proroga è fino al 29 ottobre 2021, cioè 90 giorni dopo la dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza sanitaria, attualmente fissata al 31 luglio 2021.

Per guidare in altri Stati dell’Unione europea, le patenti italiane con scadenza tra 1 febbraio e 31 maggio 2020 restano valide fino a 13 mesi dopo. Per quelle che scadono tra 1 giugno e 31 agosto 2020 la validità resta fino al 1 luglio 2021. I titoli di guida in scadenza tra 1 settembre 2020 e 30 giugno 2021 saranno validi fino a 10 mesi dopo la scadenza originaria. La proroga non ha validità nel caso in cui si voglia usare la patente come documento di identità.

Nuove patenti – Proroghe in vista anche per chi deve ottenere nuovi titoli di guida. La prova è espletata per le domande presentate entro l’anno 2020 entro il 31 dicembre 2021; per le domande presentate dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021, data di cessazione dello stato di emergenza, entro un anno dalla data di presentazione della domanda.

Per i candidati il cui foglio rosa scade tra 31 gennaio 2020 e 31 dicembre 2021 (prorogato al 31 marzo 2022), a partire dal prossimo 1 aprile sarà possibile richiedere il riporto dell’esame di teoria entro due mesi.

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento