Ambiente

Siccità, ecco le zone a rischio in Toscana

di Andrea

Le perturbazioni che hanno interessato la Toscana non hanno comportato variazioni per quanto riguarda le scorte idriche, il presidente della Regione Toscana ha fatto il punto sulla portata dei fiumi e sul rischio approvvigionamenti. Entro la prossima settimana la valutazione per la richiesta dello stato di emergenza nazionale, è l’elemento centrale della prima riunione tenuta oggi pomeriggio a Palazzo Strozzi Sacrati, della cabina di regia sulla siccità in Toscana.

Nel corso della riunione sono state illustrate le varie situazioni, partendo dalle criticità maggiori che al momento si concentrano nel lago di Massaciuccoli, nell’area costiera della Maremma, nel bacino del Serchio e in Val di Chiana.Dalla cabina di regia è emerso che ad oggi l’invaso del Bilancino rilascia ogni giorno 120mila metri cubi di acqua, Montedoglio circa 500mila. La situazione più critica al momento è quella del fiume Serchio (foto) che ha una portata di 3 metri cubi al secondo mai registrato un dato così basso dagli anni ’90.

[print-me]

Autore

Andrea

Lascia un commento