Cinema

Steve McQueen, una vita spericolata

Terence Steven McQueen detto Steve era nato a Beech Grove nello stato dell’Indiana il 24 marzo 1930. Uno degli attori più straordinari della storia del cinema. L’uomo che non recitava da eroe, che anzi voleva impersonificare l’anti-eroe, e che finiva sempre per vedersi assegnati ruoli da eroe con la maiuscola.

Una vita spericolata, tra Hollywood e Indianapolis, che se lo sarebbe perso presto. Morì a 50 anni, il 7 novembre 9180, a Ciudad Juarez in Messico, dove era stato ricoverato per un disperato intervento per asportargli un tumore, pare originato dall’esposizione all’amianto contenuto nelle tute dei piloti automobilistici di allora.

Difficile dire tra tutti i film da lui interpretati quale sia il preferito. Forse, suggeriamo, è quello con cui duetta con l’unico altro attore capace di stargli alla pari, anti-eroe predestinato a ruoli da eroe come lui, Paul Newman. Nell’Inferno di Cristallo, uscito nel 1974 un anno dopo l’apertura al pubblico di quelle Torri Gemelle che furono allora l’orgoglio della tecnologia e del progresso americano e di cui inconsapevolmente anticipava il tragico destino come in una profezia e consegnano alla storia un pezzo di cinema immortale.

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento