Cronaca Evidenza

Tre indagati per la morte di Luana D’Orazio

La Procura di Prato ha chiuso le indagini sulla morte di Luana D’Orazio, l’operaia ventiduenne madre di un bambino di cinque anni, trascinata in un macchinario nella ditta tessile di Montemurlo (Prato) di cui era dipendente dove morì il 3 maggio. L’avviso di conclusione delle indagini è stato notificato in queste ore. Gli indagati restano i tre i cui nomi erano già noti cioè Luana Coppini titolare dell’azienda, il marito Daniele Faggi ritenuto dagli inquirenti amministratore di fatto dell’impresa e il tecnico manutentore Mario Cusimano. I reati ipotizzati sono omicidio colposo e rimozione dolosa delle cautele anti-infortunistiche.

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento