Cronaca Evidenza

Un nuovo statuto per la Misericordia di Prato

Il nuovo statuto dell’Arciconfraternita della Misericordia di Prato è stato definitivamente approvato e adesso è diventato esecutivo. La sua validità è stata certificata prima dal Vescovo Nerbini, con decreto datato 5 luglio, e in questi giorni dalla Regione Toscana, tramite la Direzione generale avvocatura affari legislativi e giuridici. Il nuovo statuto era stato deliberato all’unanimità il 27 giugno scorso dall’assemblea straordinaria degli iscritti convocata presso la sede operativa di via Galcianese.

Gianluca Mannelli

Come richiesto dalla riforma del terzo settore, la Misericordia di Prato ha adeguato il proprio statuto ed è diventata, secondo quanto previsto dalla legge in materia, una organizzazione di volontariato (Odv). Inoltre sono stati rivisitati anche altri articoli in modo da rendere lo statuto – datato settembre 1999 – più adeguato alle esigenze di oggi. Il nuovo statuto è pubblicato sul sito web dell’Arciconfraternita.

«Siamo orgogliosi di questo risultato – afferma il proposto dell’Arciconfraternita Gianluca Mannelli – perché è arrivato dopo un lungo iter iniziato con la condivisione con la fratellanza, che lo ha deliberato all’unanimità, e si è concluso con una doppia approvazione da parte del Vescovo e della Regione. Per noi – aggiunge Mannelli – si tratta di una notizia importante, perché pensiamo che questo nuovo statuto rispetti a pieno quanto richiesto dalla riforma del terzo settore, ma soprattutto siamo certi che possa accompagnare al meglio il cammino di una istituzione in crescita come quella della nostra Misericordia».

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento