Sport

Voglia di diventare un paese civile

Il nostro è uno strano paese. Un popolo che non è mai riuscito ad ottenere dalla sua classe politica condizioni di vita più civili e decenti, investimenti per la mens sana in corpore sano che sono quelli che determinano la reale qualità di vita dei cittadini, riesce a mandare ad ogni competizione sportiva di rilievo internazionale atleti che lo rappresentano sempre al meglio.

Sicuramente meglio di quello che dimostra di essere nella vita di tutti i giorni. I calciatori di Mancini e la squadra olimpica di Tokyo ci stanno regalando un’estate che non sappiamo se ci meritavamo realmente, per tanti motivi, ma che comunque ci teniamo stretta. Grazie, ragazze e ragazzi.

La fame sportiva degli italiani è grande. Dovessimo mantenerci a questo decimo posto, a prescindere dal numero degli ori, degli argenti, dei bronzi e da come sono stati guadagnati, vorrebbe dire che è grande anche la voglia di diventare finalmente un paese civile. Fiero di come è cresciuto, come dice la Federica Pellegrini, a forza di prendere a pugni il resto del mondo. E qualche volta – mai abbastanza – anche noi stessi.

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento